“Vado di fretta…”. Vincenzo Bianconi (47 anni), soldato mandato in trincea da Pd e M5S per respingere l’offensiva leghista in Umbria, è trafelato: dacché è candidato governatore, da mattina a tarda sera, deve partecipare a riunioni di cui fino a pochi giorni fa non immaginava nemmeno l’esistenza. Bianconi, che liste saranno quelle che l’appoggeranno? Oltre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Fatto a mano di Natangelo

prev
Articolo Successivo

Adesso i dem rinuncino pure a Prodi & C.

next